de-nicola

home / Archivio / Fascicolo / Breve commento alla Company Law della Repubblica Popolare Cinese

indietro stampa articolo indice fascicolo leggi articolo leggi fascicolo


Breve commento alla Company Law della Repubblica Popolare Cinese

Gianluca D’Agnolo

Sommario:

1. Introduzione storica - 2. Ambito di applicazione ľ societÓ a capitale straniero - 3. Struttura della Legge - 4. ResponsabilitÓ limitata - 5. Procedura di costituzione - 6. Struttura interna - 7. Capitale sociale - 8. Liquidazione


1. Introduzione storica

L’esigenza di una legge sulle società in Cina è una delle prime conseguenze dell’apertura del Paese al mondo esterno secondo la c.d. “open door policy” lanciata dall’allora premier Deng Xiao Ping nel 1978, dopo circa 30 anni di sostanziale isolamento deciso da Mao Tse Dong. Nel 1983 vede la luce un primo progetto della legge sulle società, redatto congiuntamente dalla State Planning Commission e dalla State Commission for Economic Structural Reform, ma a causa delle forti divergenze ideologiche esistenti all’epoca all’interno dello stesso partito comunista cinese, la legge sulle società verrà approvata solo dieci anni più tardi. Il 29 dicembre 1993 la quinta sessione dello Standing Committee of the National Peoplé’s Congress emana la Company Law of the Peoplé’s Republic of China, che entrerà in vigore il 1 gennaio 1994. L’attuale versione della Company Law (di seguito, la Legge), in vigore dal 1 gennaio 2006, è il risultato di tre revisioni del testo originario, approvate dallo Standing Committee of the National Peoplé’s Congress rispettivamente il 25 dicembre 1999, il 28 agosto 2004 ed il 27 ottobre 2005.  

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


2. Ambito di applicazione ľ societÓ a capitale straniero

L’art. 2 della Legge prevede che la stessa si applica, in via generale, alle limited liability companies ed alle companies limited by shares. L’art. 218 specifica che la Legge si applica anche alle limited liability companies ed alle companies limited by shares a capitale parzialmente o interamente straniero, prevedendo però espressamente che la normativa che regolamenta tali ultime società si pone rispetto alla Legge in un rapporto di normativa speciale rispetto alla normativa generale, con la conseguente prevalenza della prima sulla seconda [1].

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


3. Struttura della Legge

La Legge è composta da 219 articoli, organizzati in 13 capitoli: – Capitolo 1: Principi generali – Capitolo 2: Costituzione e organizzazione di limited liability companies – Capitolo 3: Trasferimento di quote in limited liability companies – Capitolo 4: Costituzione e organizzazione di companies limited by shares – Capitolo 5: Emissione e trasferimento di azioni in companies limited by shares – Capitolo 6: Requisiti ed obblighi degli amministratori, supervisori e dirigenti – Capitolo 7: Titoli obbligazionari – Capitolo 8: Finanza e contabilità – Capitolo 9: Fusioni, scissioni, aumenti e riduzioni di capitale – Capitolo 10: Liquidazione della società – Capitolo 11: Filiali di società straniere – Capitolo 12: Responsabilità legale – Capitolo 13: Norme supplementari Nel seguito del presente lavoro si affronteranno in particolare i temi della responsabilità limitata delle limited liability companies e delle companies limited by shares, della procedura di costituzione e della struttura interna di tali società, del concetto di capitale sociale, nonché della procedura di liquidazione delle società.

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


4. ResponsabilitÓ limitata

L’art. 3 della Legge specifica che la responsabilità delle società oggetto della Legge medesima è limitata ai beni della società, e che la responsabilità dei soci delle limited liability companies e delle companies limited by shares è limitata al capitale sottoscritto. Il testo attuale della Legge introduce per la prima volta espressamente nel diritto societario cinese il concetto del “piercing the corporate veil”. Tale concetto è essenzialmente contenuto negli artt. 20 e 64 della Legge. Il 3° comma dell’art. 20, all’interno del capitolo sui Principi Generali, prevede in particolare che «i soci della società che abusano dello status di persona giuridica indipendente della società e della responsabilità limitata dei soci per sottrarsi a debiti e danneggiare gli interessi dei creditori della società sono solidalmente responsabili per i debiti della società» [2]. L’art. 64, relativo alle limited liability companies a socio unico, prevede che «il socio unico di una limited liability company che non è in grado di dimostrare che i beni della società sono indipendenti dai propri beni personali è solidalmente responsabile con la società per i debiti di quest’ultima» [3].  

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


5. Procedura di costituzione

L’art. 24 della Legge prevede che le limited liabilities companies possono essere costituite da un numero massimo di 50 soci. Le companies limited by shares possono essere costituite attraverso il c.d. “promotion method” o il c.d. “share float method ” [4]. Secondo il promotion method i promotori costituiscono la società sottoscrivendo la totalità delle azioni rappresentanti il capitale sociale della stessa. Il share float method prevede invece che i promotori sottoscrivono solo parte delle azioni rappresentanti il capitale sociale della stessa, offrendo le residue azioni al pubblico o a soggetti specifici. L’art. 79 della Legge prevede che i promotori per la costituzione di companies limited by shares debbano essere più di 2 ma meno di 200, e che almeno la metà dei promotori deve essere domiciliata in Cina. La procedura per la costituzione delle limited liability companies e delle companies limited by shares prevede la presentazione di una domanda di registrazione delle stesse presso la competente autorità cinese, ossia l’ufficio competente territorialmente della Administration for Industry and Commerce. Come espressamente ricordato dall’art. 6 della Legge, in alcuni casi la procedura di registrazione deve essere preceduta da una procedura di approvazione della società. Questo è il caso, ad esempio, delle società a capitale straniero (joint venture [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


6. Struttura interna

La struttura interna delle limited liability companies e delle companies limited by shares prevede l’assemblea dei soci [5], il consiglio di amministrazione (o l’amministratore unico) e il comitato di supervisione (o il supervisore unico). 6.1. L’assemblea dei soci L’assemblea dei soci svolge le seguenti funzioni: 1. Decide sulla strategia e sui piani di investimento della società. 2. Elegge e rimuove i membri del consiglio di amministrazione e del comitato di supervisione con l’eccezione dei rappresentati dei dipendenti e decide la remunerazione dei membri del consiglio di amministrazione e del comitato di supervisione. 3. Esamina ed approva i rapporti del consiglio di amministrazione. 4. Esamina ed approva i rapporti del comitato di supervisione. 5. Esamina ed approva il piano finanziario annuale ed il piano finanziario contabile della società. 6. Esamina ed approva il piano per la distribuzione dei profitti ed il piano per il ripianamento delle perdite della società. 7. Decide sugli aumenti e sulle riduzioni del capitale sociale. 8. Decide sull’emissione di titoli obbligazionari. 9. Decide sulle fusioni, scissioni, scioglimento, liquidazione o modifiche della struttura societaria. 10. Modifica gli articles of association della società, e 11. Svolge le ulteriori funzioni previste negli articles of association della società. Nel caso delle limited liability companies, l’assemblea [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


7. Capitale sociale

Il capitale sociale delle limited liability companies e delle companies limited by shares non può essere inferiore a RMB 30.000 [10], a meno che non sia altrimenti previsto dalla Legge [11] o da norme speciali. Il capitale sociale può essere contribuito in contanti o in natura, ma l’importo totale delle contribuzioni in contanti non può essere inferiore al 30% del capitale registrato. Tra le contribuzioni in natura la Legge menziona diritti di proprietà industriale, diritti d’uso del terreno ed altri beni suscettibili di valutazione economica e di trasferimento alla società nel rispetto delle leggi applicabili. Il capitale sociale deve essere interamente contribuito entro un termine massimo di due anni dalla data di costituzione della società.

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


8. Liquidazione

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio